Altopascio curata: lavori nei cimiteri di capoluogo e frazioni

 Lavori in corso, e in parte già conclusione nei 4 cimiteri di Altopascio. Un piano di azione concreto e mirato, finanziato con 155mila euro previsti dalla variazione di bilancio dello scorso autunno, che, nel rispetto del cronoprogramma stabilito, sta sensibilmente migliorando la cura, il decoro e l’attenzione ai luoghi dedicati al ricordo dei propri cari. 

 

“Stiamo dedicando moltissime energie ai lavori nei cimiteri - commenta l’assessore ai lavori pubblici, Francesco Mastromei -. Ci eravamo presi un impegno chiaro con i cittadini: riqualificare le aree e prevedere anche nuovi spazi per i defunti. L’attenzione che abbiamo rivolto ai cimiteri è essenziale, perché sono luoghi che hanno molto a che vedere con l’aspetto più personale di ciascuno di noi ed è giusto rivolgere a essi attenzione, decoro e sicurezza. L’azione che abbiamo condotto con gli operatori della cooperativa Samarcanda, che ha attualmente in gestione i servizi cimiteriali, e con Ascit sta dando i suoi frutti: oggi i nostri cimiteri sono realmente luoghi curati. Voglio ringraziare in particolare il consigliere Graziano Salvucci: con la sua delega al decoro delle frazioni si è speso moltissimo affinché i lavori venissero svolti tempestivamente e con puntualità”.

“Oltre ai 155mila euro già stanziati - prosegue Mastromei -, abbiamo riservato ulteriori risorse nel bilancio di previsione: circa 100mila euro che serviranno per la realizzazione di nuovi loculi ad Altopascio e a Marginone. Contemporaneamente stiamo lavorando con gli altri uffici comunali per avviare la gara per l’affidamento della cura dei cimiteri. Il nostro obiettivo, inoltre, è quello di digitalizzare la gestione cimiteriale, ottimizzando in questo modo anche la manutenzione delle aree limitrofe”. 

 

Marginone sono in via di conclusione i 56 ossarini e sono tutt’ora in corso i lavori di manutenzione straordinaria sul viale e sulle scale che conducono all’ala nuova del cimitero. Sono stati, inoltre, rimossi i cumuli di terra, sabbia e materiali di risulta da alcuni precedenti lavori che da tempo sostavano fuori dall’ingresso del cimitero. Conclusi, invece, a Badia Pozzeveri i lavori per la sostituzione delle tubazioni dell’acqua che hanno permesso anche l’installazione dei nuovi fontanelli e la sistemazione delle canale discendenti dai tetti dietro la cappella cimiteriale. È stato installato il nuovo contatore e completato il collegamento idrico dell’Abbazia. Tutte le terre presenti all’interno e all’esterno del cimitero sono state rimosse ed è in corso la realizzazione di nuove tombe e di campi a terra. Allo stesso modo, a Spianate, sono quasi pronti i loculi aggiuntivi. Ad Altopascio, infine, partiranno a breve i lavori per la rimozione delle terre presenti all’interno del cimitero.