Con gli Stati Generali della Fotografia si chiude Photolux

Chiude domenic 10 dicembre l’edizione di Photolux Festival dedicata al Mediterraneo. Oltre 20 mostre, più di 60 fotografi, centinaia di immagini, 9 location nel centro storico della città: sono solo alcuni dei numeri della biennale diretta da Enrico Stefanelli che, come ogni anno, ha trasformato Lucca nella Cannes della fotografia, portando in città giornalisti, artisti e, più in generale, il gotha della fotografia mondiale.
Domani, domenica 10 dicembre, appuntamento con gli Stati Generali della Fotografia. Dalle 11 alle 13, nella Cappella Guinigi del complesso conventuale di San Francesco, si terrà un incontro voluto dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, e organizzato da Photolux in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, per analizzare e approfondire lo stato dell’arte della fotografia in Italia. Al dibattito, moderato da Lorenza Bravetta, parteciperanno Aurelio Amendola, Alessandro Calabrese, Paolo De Petri, Simone Donati, Alex Majoli, Domingo Milella, Gianluca Panella, Massimo Vitali, Francesco Zizola e molti altri fotografi, chiamati a confrontarsi sui temi analizzati nel corso di un anno di incontri promossi dal MiBACT nell’ambito di un progetto di valorizzazione del patrimonio fotografico nazionale. La mattinata servirà per raccontare le nuove sfide del mondo della fotografia, accogliendo le proposte e i suggerimenti degli addetti ai lavori.
Photolux chiuderà ufficialmente i battenti alle 16, nell’auditorium di San Micheletto, con la presentazione di “Storytelling a chi? Guida pratica per fotografi cantastorie”, ultimo libro di Sara Munari. Per il programma completo degli eventi e delle mostre: www.photoluxfestival.it